La “Noi Per Voi” c’è sempre. E noi per loro?

..Quando si parla di associazioni costituite principalmente da volontari c’è un fattore con cui fare i conti: la forza lavoro non basta mai, o quasi. Purtroppo quando si parla di associazioni che lavorano a supporto di persone affette da qualsiasi tipo di malattia è sicuro che la forza lavoro non basta mai. Questo no perché non ci sono persone disposte a spendersi, noi italiani abbiamo cuori enormi da questo punto di vista, ma perché purtroppo il lavoro da fare è sempre maggiore. C’è un altro triste se vogliamo, ma inevitabile e reale fattore, con il quale fare i conti ogni giorno: la costante mancanza di disponibilità economica per poter affrontare i bisogni che incombono ogni giorno. Lo sappiamo, è brutto dover ritornare ogni volta a parlare di soldi, specialmente di fronte a queste situazioni, lo sappiamo bene e siamo i primi sostenitori del famoso “l’importante è la salute”, ma non possiamo far finta che quello che ha portato la scienza a poter studiare, affrontare e combattere diverse malattie negli anni siano stati anche (e forse soprattutto) importanti stanziamenti di denaro. Le associazioni lo sanno. Ecco perchè le associazioni, mettendo da parte inutili giri di parole e retoriche, lavorano ogni giorno anche per poter dare il loro contributo economico alla ricerca scientifica o, nel caso più piccolo, a dottori, psicologi ed ogni professionista che può allievare il peso della malattia. Una di queste, che svolge il proprio fondamentale lavoro con costanza ormai dal 1986, è sicuramente la Noi per Voi Onlus. L’associazione, nata grazie all’iniziativa di genitori di bambini ricoverati presso l’ospedale pediatrico fiorentino “Meyer”, ha condotto da subito l’importante battaglia per la realizzazione (e poi per il miglioramento e l’ampliamento) dell’Unità Operativa di Oncoematologia, nato nel 1996. Inizialmente nell’ospedale fiorentino, infatti, esistevano il reparto di ematologia per leucemie e linfomi da un lato e il reparto dei tumori solidi dall’altro. Il reparto di leucemia conviveva con un altro reparto di malattie generiche con tutto ciò che questo poteva comportare, per bambini immunodepressi, stare a contatto, ad esempio, con bambini malati di varicella. Adesso che l’ospedale pediatrico è divenuto la straordinaria struttura che è sotto gli occhi di tutti l’associazione continua il suo lavoro a sostegno dei bambini malati di tumore o affetti da patologie potenzialmente mortali e dei loro genitori. Vi starete chiedendo qual’è questo importante lavoro che la Noi Per Voi svolge per queste famiglie, ce lo siamo chiesto anche noi e ne abbiamo parlato direttamente con il presidente dell’associazione: Pasquale Tulimiero. “I servizi offerti alle famiglie sono di vario tipo: servizio psicosociale sia ai genitori che ai bambini, che vengono svolti da uno staff di psicologi e di volontari formati. Si aiuta inoltre la famiglia nello svolgimento di varie pratiche per l’invalidità dei bambini o i sostegni ai genitori con la collaborazione del patronato ACLI. In casi particolari sosteniamo con aiuti materiali le famiglie che vengono da altre regioni o dall’estero”.

banner-sidebar-0
http://www.noipervoi.org/cosa-puoi-fare-tu/donazioni/

C’è un altro aspetto al quale, sinceramente noi non pensiamo mai, ma che Pasquale porta alla luce. Ci concentriamo (giustamente) sul bambino malato senza renderci conto di quanto sia altrettanto complicato quando ad essere malato è uno dei due genitori. Psicologicamente per un bambino dover affrontare di riflesso una malattia potenzialmente mortale, che ha colpito il padre o la madre, deve essere devastante, nel vero senso della parola. “Nei primi mesi del 2018 partità questo importante progetto in collaborazione con AOUC Caraeggi per aiutare psicologicamente i bambini in questa situazione. Non solo, in collaborazione con l’Asl di Prato, lavoreremo a sostegno delle famiglie che hanno bambini affetti da patologie non solo oncologiche ma anche potenzialmente mortali o altamente invalidanti. Non è tutto: abbiamo nuovi progetti che riguardano la collaborazione alla costituzione del nuovo laboratorio di oncologia pediatrica diretto dal Dr. Claudio Favre, direttore del centro di oncologia ed ematologia dell’Osp. A. Meyer e lavoreremo per terminare il protocollo clinico per la cura di leucemie chemioresistenti”. Nasceranno quindi anche importanti collaborazioni, come molte ne sono nate in passato. Non è la prima volta che sosteniamo a gran voce che la collaborazione, in ogni campo, è fondamentale per andare avanti. In questo ambito qua, dove la forza lavoro non basta mai appunto, ancora di più. La Noi Per Voi riesce a collaborare anche con altre associazioni oltre che con aziende sanitarie? Parlando di bambini affetti da malattie ci salta alla mente “Make a Wish” che svolge un lavoro straordinario. Di “Make a Wish” ne ho sentito parlare ma non abbiamo avuto per ora possibilità di collaborazione. La nostra mission è sicuramente anche quella di collaborare con varie associazioni del tessuto fiorentino e toscano, ma a volte riscontriamo diverse difficolta nel poter far rete su progetti di aiuto alle famiglie. Pasquale è in grado molto meglio di noi di mettere da parte la retorica e sa bene che per offrire questi servizi in maniera gratuita alle famiglie c’è bisogno di un sostentamento economico a favore dell’associazione. Lo sa perchè ci lotta tutti i giorni. Dove trova la Noi Per Voi questo sostentamento economico? “Diverse sono le iniziative che mettiamo in atto durante tutto l’anno, raccolte fondi con offerte per acquisto prodotti alimentari (arance, castagne, patate) cercando di avere prodotti a KM zero o, nel caso delle arance, prodotto bio. Altre fonti che ormai si sono affermate e consolidate da tanti anni sono le offerte per le bomboniere solidali in occasioni delle comunioni, matrimoni, cresime, piuttosto che feste di laurea, fatte dai nostri volontari. Altro aspetto che curiamo è la formazione di laboratori vari per ragazzi in collaborazione con aziende e istituzioni di Firenze.Ma le maggiori offerte vengono  dalle tante donazioni di singole persone o aziende  che ormai da anni seguono l’associazione”.

banner-sidebar-04
http://www.noipervoi.org/cosa-puoi-fare-tu/diventa-volontario/

E meno male che, come dicevamo all’inizio, noi italiani abbiamo cuori enormi quando si tratta di solidarietà, nonostante tutto. Anche perchè ci sembra di capire che da parte di istituzioni pubbliche il sostegno non è poi così sentito. “C’è il 5 per mille certo, ma dalle istituzioni solo in rare occasioni riceviamo aiuti finanziari. Abbiamo avuto degli aiuti dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze per l’APP che lanceremo il prossimo anno e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia per poter inserire la stessa App nel tessuto scolastico pistoiese e della zona da loro rappresentata. Ultimo è stato il finanziamento per il progetto: “L’altro è uno di noi, percorsi di supporto ed inclusione”. E’ un progetto di tutela rivolto alla fascia di popolazione più fragile e socialmente disagiata o maggiormente bisognosa, svolto in collaborazione con ASL 10 di Prato, Ass. “Orizzonte autismo” e AIPD: Ass. italiana persone Down”.  Ci è saltato all’orecchio la parola “APP”. Quelli come noi sono particolarmente attratti da queste cose. E’ bello che un’associazione come la Noi Per Voi lotti anche per rinnovarsi e stare sempre al passo con i tempi. “Per il prossimo anno puntiamo a terminare l’APP che sarà a disposizione dei ragazzi adolescenti”. Senza dubbio un altro modo per stare al passo con i tempi è poter contare su tanti volontari e persone disposte a sostenere associazioni come la Noi Per Voi. Passiamo spesso le giornate a constatare che ci sono sempre più adulti, ma soprattutto bambini, che sono affetti da malattie gravissime. E’ importante che ognuno di noi faccia concretamente qualcosa per poter vincere queste maledette battaglie. Trovate il vostro, che sia fare il volontario o aiutare con una donazione, ma per favore facciamo qualcosa. Grazie.

…I TreLuppoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: